Qual è la situazione degli impianti di compostaggio in Campania?

1 marzo 2008 - Comitato Allarme Rifiuti Tossici

Sul rapporto rifiuti 2006 dell'APAT si afferma che la Campania ha impianti di compostaggio per una capacità di 271.000 tonnelate l'anno, mentre tratta in tali impianti solo 150.000 tonnelate di rifiuti organici (vedi tabella pag 68 del rapporto).
In esso sono indicati 9 impianti di compostaggio: Teora, Avellino, Trentola Ducenta, Castelvolturno, Orta di Atella, Villa Literno, Pomigliano, Caivano, Polla.

Nel piano rifiuti di Pansa all´inizio del paragrafo sugli impianti "minori" si afferma che la situazione non è del tutto nota (sic!) e che si forniscono nelle tabelle i dati degli impianti di compostaggio finanziati con i fondi POR (quindi non i dati di tutti gli impianti, ma solo quelli finanziati con fondi POR). E infatti non compaiono tutti i siti citati dall´APAT ma solo alcuni di questi (quelli di Pomigliano e Teora perché hanno chiesto finanziamenti per l'ampliamento, Polla e Caivano perché finanziati e ultimati ma fermi per fos).
La situazione aggiornata - dal piano rifiuti di Pansa/2007, pagina 107, tabella 13 - è quella di seguito descritta.
Impianti di compostaggio realizzati o in fase di realizzazione: Molinara 6000 tonnellate (sequestrato), Pomigliano d'Arco 6000 (fermo in fase di ampliamento), Polla 6000 (fermo presenza Fos), Caivano 6000 (fermo presenza Fos), S. Tammaro 30000 (in esecuzione febbraio 2008, Pomigliano d'Arco 25.000 (in ampliamento dicembre 2008), Napoli 24.000 (in esecuzione con bonifica area dicembre 2008), Teora da ampliaire (ora fermo) entro settembre 2008, 19.000 tonnellate.

Quanto agli altri impianti, quello di Castelvolturno è stato trasformato in discarica dal Commissariato e quello di Trentola è oggetto di indagine giudiziaria perché sarebbe una copertura per lo smaltimento illegale di rifiuti (non è chiaro se peró sia funzionante o meno).
Restano gli altri sui quali non si hanno notizie certe se non quelle dell'APAT che li dá funzionanti.
Dunque è difficile sostenere che la capacità attuale degli impianti di compostaggio regionali sia zero.
Non è di 271.000 t/a come si evince dall´ultimo rapporto dell'APAT, ma neanche zero come qualcuno ha dedotto dal Piano Rifiuti Pansa/2007.

Powered by PhPeace 2.4.1.62